Linee di ricerca

 

Laura BAFILE insegna Linguistica Generale. Si occupa di linguistica teorica, con particolare riferimento alla struttura segmentale e alla relazione tra fonologia e morfosintassi. La sua ricerca è applicata in particolare a varietà italiane, costituendo un approccio teorico a tematiche tradizionalmente proprie della dialettologia descrittiva.

 

Luisa BENATTI insegna Letteratura Francese. Le sue aree di ricerca riguardano l'immaginario del deserto sahariano nella letteratura di viaggio e romanzesca francese e francofona dal XVIII al XXI  secolo; l'ideologia amorosa e i canoni della 'sociabilité' nella letteratura francese dal XVI al XVIII secolo.

 

Rafael BONILLA CEREZO è Professore a contratto di Letteratura spagnola

 

Marialuisa CAPARRINI, docente a contratto di Filologia germanica, si occupa principalmente di letteratura tecnico-scientifica (Fachliteratur) e di linguaggi settoriali (Fachsprachen) del tardo Medioevo e del primo Evo moderno di area sia altotedesca che bassotedesca e ha al suo attivo pubblicazioni incentrate sull'analisi e l'edizione di manuali bilingui italo-tedeschi, raccolte di ricette e testi di dietetica. Attualmente sta approfondendo lo studio di testi a carattere storico in rima (cosiddetto genere della Reimchronik).

 

Richard CHAPMAN è Ricercatore di Lingua Inglese


Simone COSTAGLI è Professore a contratto di Letteratura Tedesca

 

Maria DARIO è Professore a contratto di Letteratura Francese

 

Maria Giulia FABI, docente di Letterature Angloamericane, ha scritto numerosi saggi sulla letteratura americana e afroamericana tra Ottocento e Novecento. È autrice di volumi quali Passing and the Rise of the African American Novel (indicato dalla rivista statunitense Choice tra gli “Outstanding Academic Titles” del 2001), Portraits of a Lady in the Fiction of Henry James, William Dean Howells, and Edward Bellamy(2001) e America nera (2002). Ha curato l’edizione “Penguin Classics” del romanzo Clotel di William Wells Brown (2004) e la raccolta di saggi critici New Black Feminist Criticism di Barbara Christian (2007). È curatrice per la casa editrice “Le Lettere” di una collana di traduzioni italiane di romanzi afroamericani.

 

Elisabetta FAVA è docente di Glottologia e Linguistica. Una larga parte della sua ricerca è rivolta a questioni semantiche e pragmatiche in una serie di categorizzazioni grammaticali controverse. Si è occupata anche della relazione tra linguaggio e azione, approfondendo nozioni semantiche e pragmatiche della teoria degli atti linguistici, delle controparti linguistiche di distinzioni semantiche legate a ciò che noi facciamo nel dire qualche cosa, comandare, chiedere. La pertinenza della semantica e pragmatica nella trattazione di categorie grammaticali è discussa anche in una prospettiva ontogenetica ed in contesti di bilinguismo e diglossia. È referente per le problematiche relative al supporto degli studenti con disabilità o con DSA (Disturbi Specifici di Apprendimento) iscritti ai Corsi di Studio afferenti al Dipartimento.

 

Maria Vanessa FERRONI è Professore a contratto di Lingua Inglese

 

Juan Ventura FIGUEROA è Professore a contratto di Lingua Spagnola

 

Matteo GALLI insegna Letteratura Tedesca. Si occupa di letteratura contemporanea, di cinema tedesco del dopoguerra e di letteratura dell'età classico romantica. Pubblicazioni recenti: nel 2013, oltre ad alcuni saggi di letteratura e cinema presso prestigiose riviste tedesche e volumi collettanei, è uscito il primo volume (Notturni) dell'opera omnia di E.T.A. Hoffmann che verrà pubblicata, a sua cura, dalla casa editrice romana L'Orma. Sempre per L'Orma ha tradotto La ragazza di Angelika Klüssendorf. Nel 2014 usciranno presso l'editore Königshausen & Neumann di Würzburg gli atti di un convegno ferrarese dedicato alla letteratura della post-DDR (Im Osten steht die Sonne auf? Tendenzen neuerer ostdeutscher Literatur).

 

Virginie GAUGEY insegna Lingua francese e traduzione. Traduce saggistica, in particolare nei campi della filosofia, della psicoanalisi e del diritto dell’Unione Europea. È traduttrice letteraria da e verso il francese.

 

Ulrike KAUNZNER insegna lingua e linguistica tedesca. La sua ricerca si svolge nell'ambito della fonetica e fonologia del tedesco e nel campo del linguaggio pubblicitario, con un particolare interesse per la comunicazione interculturale. Recentemente si è occupata di "Sprechwirkungsforschung", che indaga gli effetti retorici nel contesto interculturale tedesco-italiano.


Isabella MATTAZZI insegna Letteratura Francese e si occupa in particolare delle modalità rappresentative del meraviglioso nella letteratura del XVIII secolo. È specialista di Jean Potocki su cui ha scritto la prima monografia italiana, Il labirinto cannibale.Viaggio nel Manoscritto trovato a Saragozza (2007). Tra gli altri suoi lavori monografici: La magia come maschera di Eros. Silfidi, demoni e seduttori nella Francia del Settecento (2007); L'ingannevole prossimità del mondo. Forme della percezione nel romanzo moderno (2011). È curatrice e traduttrice editoriale dal francese (tra i suoi autori: Jacques Cazotte, Stendhal, Simone de Beauvoir, Mme de La Fayette). Si occupa di critica letteraria, scrive per le pagine culturali del Manifesto, per L'Indice dei Libri, Doppiozero, Le Parole e Le Cose, Book Detector.


Hugues SHEEREN insegna Lingua francese. Si interessa principalmente di aspetti linguistici relativi alla lingua francese contemporanea: rettificazioni ortografiche, femminilizzazione, anglicismi, "cyberlangue" e il fenomeno della variazione in francese (variazioni diatopiche o diastratiche). Nutre inoltre un interesse per la didattica della lingua francese, sviluppatosi attraverso l'insegnamento nell'ambito del Tirocinio Formativo Attivo (TFA) presso le Università di Bologna e di Modena-Reggio-Emilia.


Inocencio Giraldo SILVERIO è Professore a contratto di Lingua Spagnola

 

Paola SPINOZZI è docente di Letteratura Inglese. I suoi interessi di ricerca includono le teorie e le metodologie di comparazione fra la letteratura e le arti visive; la retorica della scienza; le rappresentazioni letterarie, la narrazione e la divulgazione di teorie scientifiche; l’utopia come genere letterario e l'utopismo. È autrice di Sopra il reale. Osmosi interartistiche nel Preraffaellitismo e nel Simbolismo inglese (2005) e di The Germ. Origins and Progenies of Pre-Raphaelite Interart Aesthetics (2012, con E. Bizzotto). É curatrice di Origins as a Paradigm in the Sciences and in the Humanities (2010, con A. Zironi), Discourses and Narrations in the Biosciences (2011, con B. Hurwitz), Histoire transnationale de l’utopie littéraire et de l’utopisme (Paris: Champion, 2008, con V. Fortunati e R. Trousson).


Paolo TANGANELLI ha diretto varie unità di ricerca nell’ambito dei Progetti di rilevante interesse nazionale PRIN del MIUR. Negli ultimi anni ha privilegiato il versante ecdotico, applicando sia il metodo dell’errore comune (l’edizione critica, in collaborazione con Paola Elia, del commento alla Llama de amor viva di San Juan de la Cruz), sia i protocolli della filologia d’autore (inediti e opere in redazione plurima di Miguel de Unamuno). Altri filoni di ricerca riguardano il rapporto tra retorica e predicazione nel Siglo de oro, la poesia cancioneril e la poesia nuova gongorina.

 

Mariangela TEMPERA insegna Letteratura Inglese e dirige il ‘Centro Shakespeariano’ di Ferrara. Si occupa di letteratura Early Modern con particolare attenzione alle opere di Shakespeare e alle loro riscritture e citazioni nei media.